logo imel
in liquidazione coatta amministrativa



COMUNICATO STAMPA



Roma (RM), 27 Gennaio 2016


Il commissario liquidatore rende noto che, a seguito dell’emanazione del D. Lgs. n. 181 del 16 novembre 2015, che ha introdotto tra l’altro l’art. 92-bis del D. Lgs. n.385 del 1° settembre 1993, verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, ai sensi del citato art. 92-bis, e in uno o più quotidiani a diffusione nazionale o locale un avviso con cui chiunque sia interessato è invitato a presentare offerte vincolanti per l’acquisto del software di proprietà dell’Imel.Eu in Lca.

Si ribadisce al riguardo che il suddetto software è sviluppato per: I) la fornitura dei servizi di moneta elettronica tramite piattaforme Internet, II) l’integrazione con i fornitori esterni ed i circuiti interbancari e delle carte di credito, iii) la gestione di una rete di punti di presenza e di strutture affiliate sul territorio, il monitoraggio e la gestione di back-office di tutte le attività correlate al ciclo di vita dei conti di moneta elettronica (conto contanti).

L’avviso indicherà che l’offerta vincolante dovrà essere inviata al Commissario Liquidatore via pec al seguente indirizzo:imel.euspa@legalmail.it. L’offerta dovrà essere tenuta irrevocabile per almeno trenta giorni e sarà accompagnata, a pena di irricevibilità, dalla attestazione dell’avvenuto versamento del 10% dell’importo totale (iva esclusa) offerto per l’acquisto sul c/c bancario intestato alla procedura recante il seguente IBAN: IT17H0200805205000103811904.

Con la presentazione dell’offerta l’offerente si vincola, in caso di aggiudicazione, ad accettare integralmente la situazione di fatto e di diritto del software come “visto e piaciuto”.

Il Commissario liquidatore

Avv. Bruno Manzone


COMUNICATO STAMPA



Stezzano (BG), 02 Novembre 2015


Spettabile clientela,

si fa seguito alle precedenti comunicazioni per avvisare che nonostante diversi tentativi non è stato possibile ripristinare le connessioni telefoniche rimaste operative sino allo scorso mese di agosto.

La situazione dell’Imel che opera in condizioni di disagio, stante l'assenza di mezzi finanziari e di personale, non permette infatti di svolgere il servizio di risposta telefonica alle domande della clientela.

La procedura sta comunque realizzando tutti gli sforzi necessari per condurre a termine le attività di liquidazione dell’attivo al fine di poter procedere alle fasi di chiusura della liquidazione, nonché a distribuire eventuale conguaglio da corrispondere in funzione dell'andamento della procedura.

Non appena saranno terminate le suddette attività si procederà, conformemente all’ Articolo 92 del d. lgs. N. 385/93, a depositare il bilancio finale di liquidazione presso il Tribunale di Bergamo, competente per territorio. Dell'avvenuto deposito verrà data notizia mediante pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, nonché sul sito internet dell’Imel.

Lo scrivente Commissario, unitamente ai membri del Comitato di Sorveglianza, continua a profondere il massimo impegno per tutelare le posizioni creditorie dei possessori di moneta elettronica e degli altri creditori.

Il Commissario liquidatore

Avv. Bruno Manzone


COMUNICATO STAMPA



Stezzano (BG), 04 Agosto 2015


Si avvertono tutti gli interessati che per problemi tecnici di non semplice risoluzione le linee telefoniche sono temporaneamente non operative; l'IMEL EU può essere contattato attraverso le consuete caselle di posta elettronica ordinaria e certificata.

La procedura sta proseguendo le attività di liquidazione dell'attivo, all'esito delle quali verrà data comunicazione alle SSVV, mediante pubblicazione di apposito avviso su questo sito, in merito ad eventuale conguaglio da corrispondere in sede di chiusura della liquidazione in funzione dell'andamento della procedura.

Il Commissario liquidatore

Avv. Bruno Manzone


AVVISO PER LA VENDITA A TRATTATIVA PRIVATA



Stezzano (BG), 15 Aprile 2015


Il commissario liquidatore rende noto che IMEL.EU S.p.A. in l.c.a. intende procedere alla vendita, mediante avvio di una trattativa privata diretta, del software, di sua proprietà, sviluppato per: i) la fornitura dei servizi di moneta elettronica tramite piattaforme Internet, ii) l’integrazione con i fornitori esterni ed i circuiti interbancari e delle carte di credito, iii) la gestione di una rete di punti di presenza e di strutture affiliate sul territorio, il monitoraggio e la gestione di back-office di tutte le attività correlate al ciclo di vita dei conti di moneta elettronica (conto contanti).

I soggetti interessati all’acquisto del software potranno inviare la propria manifestazione di interesse entro la data del 15 maggio 2015 alle ore 12,00 inviando una lettera, predisposta in conformità allo schema di manifestazione di interesse reperibile sul sito internet www.imel.eu, a mezzo raccomandata del servizio postale oppure tramite PEC.

Il Commissario liquidatore

Avv. Bruno Manzone

MANIFESTAZIONE D'INTERESSE ALL’ACQUISTO DI SOFTWARE

AVVISO PER LA VENDITA A TRATTATIVA PRIVATA



Stezzano (BG), 13 Marzo 2015


Il commissario liquidatore rende noto che IMEL.EU S.p.A. in l.c.a. intende procedere alla vendita, mediante avvio di una trattativa privata diretta, del software, di sua proprietà, sviluppato per: i) la fornitura dei servizi di moneta elettronica tramite piattaforme Internet, ii) l’integrazione con i fornitori esterni ed i circuiti interbancari e delle carte di credito, iii) la gestione di una rete di punti di presenza e di strutture affiliate sul territorio, il monitoraggio e la gestione di back-office di tutte le attività correlate al ciclo di vita dei conti di moneta elettronica (conto contanti).

I soggetti interessati all’acquisto del software potranno inviare la propria manifestazione di interesse entro la data del 3 aprile 2015 alle ore 12,00 inviando una lettera, predisposta in conformità allo schema di manifestazione di interesse reperibile sul sito internet www.imel.eu, a mezzo raccomandata del servizio postale oppure tramite PEC.

Il Commissario liquidatore

Avv. Bruno Manzone

MANIFESTAZIONE D'INTERESSE ALL’ACQUISTO DI SOFTWARE

COMUNICATO STAMPA DEL 5 FEBBRAIO 2015 – OGGETTO: RESTITUZIONE DELLA MONETA ELETTRONICA


SI PREGA DI LEGGERE CON ATTENZIONE IL COMUNICATO CHE CONTIENE TUTTE LE ISTRUZIONI NECESSARIE PER OTTENERE LA RESTITUZIONE DELLA MONETA ELETTRONICA – CLICCARE SUL FILE IN FORMATO PDF PER LEGGERE IL COMUNICATO

I TEMPI DI RESTITUZIONE DIPENDONO DALL'INOLTRO DELLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA E DALLA SUA COMPLETEZZA

Restano invariati gli indirizzi di posta elettronica e i numeri di telefono (ore 9,30 –12,30 dal lunedì al giovedì) dell'IMEL.EU s.p.a. in lca per eventuali informazioni o chiarimenti

Clicca qui per aprire il comunicato

Si comunica alla clientela, ai sensi e per gli effetti dell’art. 86 ottavo comma D.lgs. 385/93, che in data 02 dicembre 2014 è stato pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana l’avviso che in data 26 novembre 2014 è stato depositato lo stato passivo della
Procedura presso la cancelleria del Tribunale di Bergamo, Sezione Fallimentare.

Il Commissario liquidatore

Avv. Bruno Manzone

COMUNICATO STAMPA



Stezzano (BG), 07 Novembre 2014


L'Imel.Eu S.p.A., con sede a Stezzano (Bg), è stato posto in liquidazione coatta amministrativa con Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze pubblicato, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana il 17 settembre 2014.

Ai sensi dell’art. 83 del d.lgs. n. 385/93, dalla data di avvio della liquidazione coatta amministrativa, sono sospesi il pagamento delle passività di qualsiasi genere e le restituzioni di beni di terzi, tra i quali rientra la moneta elettronica.

Il Commissario ha effettuato le comunicazioni previste dalla legge; ai clienti aventi diritto alla restituzione della moneta elettronica e delle somme detenute sui conti di pagamento è stata data comunicazione sul sito internet dell’Imel.Eu S.p.A. in lca dell’ammontare del loro credito.

In prossimità dello scadere dei termini previsti dall'art. 86, comma 5, TUB - sessanta giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del Ministro dell’Economia - il Commissario Liquidatore dell’Imel.Eu S.p.A. in lca informa che sono in via di definizione le attività di verifica delle somme risultanti a credito di ciascuno dei creditori secondo le scritture e i documenti della Società e di riscontro delle comunicazioni ricevute.

Le attività di ricognizione riguardano alcune migliaia di conti di pagamento e di portatori di moneta elettronica emessa sia in forma nominativa sia in forma anonima, nonché decine di creditori che ad altro titolo vantano diritti nei confronti della Società.

I clienti che vantano crediti nei confronti della Società e che non abbiano avuto alcuna comunicazione sul sito internet, entro il 17 Novembre prossimo devono inviare una raccomandata con cui chiedono al Commissario il riconoscimento del loro credito presentando i documenti che comprovano i propri diritti come previsto dall’art. 86 del d. lgs. n. 385/93.

Le attività sopra indicate sono finalizzate a garantire che i riparti e le restituzioni avvengano senza pregiudizio della possibilità di assegnare le somme e i beni spettanti a tutti gli aventi diritto.

Il Commissario liquidatore, che opera con il supporto del Comitato di sorveglianza e sotto la supervisione della Banca d’Italia, assicura il rispetto dei termini della procedura che consentirà la restituzione della moneta elettronica una volta decorso il suddetto periodo di sessanta giorni entro il quale i clienti che non hanno avuto alcuna comunicazione sul sito internet possono chiedere al Commissario liquidatore il riconoscimento del loro credito, fatte salve eventuali opposizioni allo stato passivo e nel rispetto delle formalità tecniche per la restituzione delle somme.

Tutte le comunicazioni richieste dalla legge nei confronti dei clienti portatori di moneta elettronica e di titolari di conti di pagamento vengono pubblicate sul sito internet dell’Imel.Eu S.p.A. in lca.



Stezzano (BG), 11 settembre 2014


Gentile clientela,

di seguito pubblichiamo, ai sensi di legge (cfr. articoli 114.quinquies.3, 113-ter e 80 ss del d. lgs. 385/93) e con riserva di eventuali contestazioni, il saldo per estratto per ciascun conto/carta, identificabile attraverso il relativo codice cliente, come risultante dalle evidenze contabili aziendali alla data del 7 agosto 2014.

Si precisa che detti saldi potranno subire modifiche, anche significative, a titolo esemplificativo, in relazione alla sistemazione delle operazioni in corso di registrazione per effetto dell'interruzione dell'operatività e all'addebito di commissioni, costi, canoni, spese nonché altre spettanze contrattualmente previste.

Distinti saluti.

CONTATTI ( LUN-GIOV: 9.30/12.30 - 14.30/16.30; VEN: 9.30/12.30 ):

assistenza@imel.eu
info@imel.eu
333.9673743 / 338.8413184
PEC: imel.euspa@legalmail.it


IMEL.EU

in liquidazione coatta amministrativa

Il Commissario liquidatore






Saldi Clientela: clicca qui per aprire il documento



07/08/2014  COMUNICATO STAMPA DEL 7 AGOSTO 2014



Scarica qui Adobe Reader